header

L'isola felice di Federica Corso Talento

Cosa si intende per "isola felice"?

 

Lo abbiamo chiesto a Federica Corso Talento, Ufficio della pianificazione e della tecnica del traffico, Dipartimento del Territorio. Ed ecco la sua risposta:

 

A dispetto di ciò che molti genitori pensano, realizzare un’isola felice attorno alla scuola non significa eliminare completamente le auto in circolazione, ma mettere i presupposti per cui lo spazio pubblico diventi un luogo dove ci si rispetta, si circola in sicurezza, c’è gente, si sta bene…per questo motivo io sono una accanita nemica dei dossi e delle cunette, che servono a escludere; e sono invece una convinta sostenitrice delle zone di incontro attorno alle scuole. Spazi di inclusione, dove i pedoni hanno la precedenza e i veicoli circolano a bassa velocità (20 km/h). Dove si possa chiacchierare, giocare, vivere in comunità. La qualità dello spazio, la presenza delle persone –bambini, anziani – animano un luogo e lo fanno percepire diversamente. I Piani di Mobilità Scolastica devono pensare anche a questo: a come rendere attrattivo l’andare a piedi o in bici a scuola e a come rendere attrattivo lo spazio attorno alla scuola, perché si trasformi in una piazza.

 

 

 

  • Andare a piedi fa sorridere!

    L'11 aprile 2017, su La Regione, si legge: "La...

    Leggi tutto...

  • Aperto il concorso per le strutture pedonali

      Ogni tre anni, il premio infrastrutture pedonali «...

    Leggi tutto...

  • L'isola felice di Federica Corso Talento

    Cosa si intende per "isola felice"?   Lo abbiamo...

    Leggi tutto...

  • Notizie dal PMS di ... Gordola!

      Il Municipio di Gordola tra il 2014 e il 2015...

    Leggi tutto...

  • Una strada democratica

    Federica Corso Talento, dell'Ufficio della...

    Leggi tutto...