header

Il Ticino può migliorare!

 

Secondo un sondaggio effettuato dall'Associazione traffico e ambiente (ATA) il Ticino è in fondo alla classifica della mobilità scolastica! Nel nostro cantone più della metà dei bambini (63%) viene portato a scuola in macchina dai genitori regolarmente. La percentuale ticinese è nettamente la più alta in Svizzera. In Svizzera-tedesca solo solo l'11% dei bambini è portato in auto, mentre in Romandia il dato sale al 50%.

 

Queste differenze sono dovute al fatto che i genitori ticinesi considerano i percorsi casa-scuola troppo pericolosi, mentre in altri cantoni questi tragitti sono da tempo stati messi in sicurezza con misure apposite. Allora non indugiamo oltre e approfittiamo della possibilità di sviluppare un PIANO DI MOBILITÀ SCOLASTICA in ogni Comune!

 

Raccolta stampa:

Condividere ti porta lontano!

 

È questo il motto della Settimana europea della mobilità 2017: "condividere ti porta lontano". Tra il 16 e il 22 settembre in tutta Europa si vuole promuovere la mobilità pulita, condivisa e intelligente.

 

Si tratta di una buona occasione per riunirsi e discutere i diversi aspetti della mobilità e della qualità dell'aria, trovare soluzioni innovative per ridurre l'uso dell'auto privata e le emissioni e collaudare nuove tecnologie o misure di pianificazione. Le autorità locali sono invitate ad organizzare attività di sensibilizzazione su argomenti specifici e un tema, nonché ad avviare misure permanenti che miglioreranno la situazione del trasporto sostenibile nelle rispettive città.

 

I Piani di Mobilità Scolastica promuovono la mobilità pulita e condivisa: permettono a genitori e allievi di spostarsi tra casa e scuola a piedi o in bicicletta condividendo l'esperienza con compagni e compaesani. E, soprattutto, i Piani di Mobilità Scolastica permettono di farlo in sicurezza.

 

La Settimana europea della mobilità potrebbe quindi essere un ottimo spunto per invitare le autorità dei comuni che ancora non l'hanno fatto a sviluppare un Piano di Mobilità Scolastica!

 

Ricomincia la scuola ... meglio andarci a piedi!

 

Da lunedì 28 agosto riaprono le scuole del Canton Ticino. Come si spostano gli allievi ticinesi sul percorso casa-scuola? Qualcuno va a piedi, altri prendono il bus o vanno in bicicletta. Molti vengono accompagnati in automobile, e lo dimostra l’aumento del traffico di automobili in prossimità degli istituti scolastici.

 

Gli spostamenti per andare e tornare da scuola si concentrano in fasce orarie limitate. Si spostano i bambini, ma anche i docenti e chi lavora nelle scuole. Laddove prevale l’uso dell’automobile si crea congestione del traffico e aumentano i pericoli. Per proteggere i propri figli si utilizza l’automobile, rendendo così ancora più insicura la strada.

Le soluzioni per privilegiare una bella camminata o una pedalata per andare a scuola esistono. Dal 2010 Meglio a piedi (MaP) coinvolge molti comuni in tutto il Ticino. Attraverso l’accompagnamento di progetti di messa in sicurezza del percorso casa-scuola e la sensibilizzazione dei diretti interessati si creano le condizioni per favorire una mobilità casa-scuola salutare e sostenibile.

 

Quest'anno cambiamo le nostre abitudini e andiamo a scuola a piedi, instaurando così un circolo virtuoso che allontanerà dalle scuole le automobili rendendole luoghi più sicuri e più piacevoli!

22 settembre 2017: Giornata internazionale a scuola a piedi

 

Venerdì 22 settembre 2017 si festeggia la 17a Giornata internazionale a scuola a piedi. Anche sul nostro territorio vogliamo promuovere questa iniziativa invitando la popolazione e le Autorità comunali ad organizzare per l'occasione momenti di aggregazione e di festa. La giornata internazionale a scuola a piedi vuole essere un'azione movimentata e vivace, che ha lo scopo di attirare l'attenzione di tutti gli utenti della strada sulla sicurezza dei bambini pedoni e incoraggiare una mobilità più attiva. 

 

Tema di questa 17a edizione: la qualità dell’aria

L’inquinamento dell’aria causa ogni anno casi di malattia e fastidi della salute. Adottare una mobilità più sostenibile può invertire la tendenza, e ognuno di noi può contribuire a questo cambiamento! Ogni giorno, andando a scuola a piedi, potremmo evitare l’emissione di circa 18 tonnellate di Co2. In un intero anno scolastico (182.5 giorni) si eviterebbe - nel solo Cantone Ticino - l’emissione di più di 3’000 ton di Co2! Espresso in chilometri, equivarrebbe a quasi 15’768’000 km in meno percorsi in auto all’anno: più di 400 giri della Terra!

La mobilità lenta sul percorso casa-scuola salvaguarda l'ambiente e migliora l'aria che respiriamo. Partecipando alla Giornata internazionale a scuola a piedi lo mettiamo in evidenza e lo ricordiamo a tutti.

Il 22 settembre partecipiamo numerosi: mettiamoci in marcia verso la scuola e invitiamo genitori, insegnanti, politici e responsabili della sicurezza stradale ad accompagnarci!

 

Sul sito di Pedibus Ticino è possibile approfondire la tematica e trovare nuove idee per l'organizzazione dei festeggiamenti.

Andare a piedi fa sorridere!

L'11 aprile 2017, su La Regione, si legge: "La mobilità lenta casa-scuola scelta da sempre più comuni, promuove la sicurezza di tutti e fa bene ai bimbi. Lo dimostrano i disegni del percorso fatti dagli allievi. Quelli a colori sono di chi va a scuola a piedi o in trotti: ci sono dettagli, capacità analitiche e descrittive. Chi va in auto, come un pacco postale, fa disegni poveri, in bianco e nero, senza vivacità".

 

Leggete l'intero articolo, con numerosi disegni e la testimonianza di Bellinzona e Capriasca qui.